Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Il Giogo

Gli Yoga Sutra sono il testo fondante dello yoga, attribuito dalla tradizione al saggio Patanjali ma più probabilmente il risultato della cristallizzazione di una tradizione orale precedente e molto antica. Anche lo Yoga darśana, così come il Samkhya, fa parte del sistema filosofico dei Veda.

Il Samkhya affronta la costituzione dei macrocosmi universali e dei microcosmi umani e i loro meccanismi di funzionamento, che viene approfondita dagli Yoga Sutra, dove l’attenzione è posta in particolare sui meccanismi alla base del funzionamento della mente umana. Una mente che vortica incessantemente, presa com’è dai mille stimoli che le giungono dal mondo esterno attraverso i canali sensoriali e motori. Questo costante movimento della mente – spesso incastrata tra immagini, pensieri, emozioni, desideri e avversioni, paure e slanci entusiastici – si traduce a livello fisico nella comparsa di blocchi muscolari, tensioni, ansia, insonnia e tutti quei piccoli disturbi che impediscono all’individuo di vivere pienamente e trovare il proprio equilibrio nel mondo.

La ricerca della quiete e dell’equilibrio interiore è l’obiettivo dello yoga: un prezioso strumento di  introspezione e conoscenza di sé che guida nel difficile esercizio di riconoscere gli inganni posti in atto dalla mente. Quando l’uomo diventa il grado di riconoscere la propria vera natura, l’essere Uno col Tutto, la dualità mondo esterno-mondo interiore non ha più ragione d’essere: si acquista la totale libertà di muoversi e agire compiutamente nel mondo.

© Giuliana Miglierini – RIPRODUZIONE RISERVATA